L’ultima novità SEO: Link Building con i Social Media

Da sempre i backlink sono uno dei punti cruciali quando si parla di SEO, ma nel corso degli anni la tipologia di link in grado di influenzare maggiormente il posizionamento nei motori di ricerca ha subito vari cambiamenti.
La rilevanza di un sito internet, detta in gergo “page rank”, passa da una pagina all’altra soprattutto tramite i link, che se provenienti da siti autorevoli sono indice di qualità del contenuto verso cui indirizzano. Pur essendo una delle strategie SEO base, il link building è però diventato anche uno strumento molto utilizzato dagli spammer. Proprio per questo le “regole” che identificano un link attendibile si evolvono rapidamente. Si è passati dai link reciproci e le directory (sfruttati impropriamente dalle link farm), agli anchor text zeppi di parole chiave (di cui abusano i link a pagamento), ai deep link e infine al trend del momento: i social link.
Dai motori di ricerca arriva la conferma: i social link, compresi quelli di Facebook e Twitter influenzano gli algoritmi di posizionamento. I link di Twitter e simili sono spesso automaticamente dotati di rel=nofollow, ma i motori di ricerca riescono a trovarli attraverso altri data feed.
Pur non sapendo con certezza quali tipologie di link siano prese in considerazione e quali ignorate, una strategia sociale non può assolutamente prescindere da elementi quali la rilevanza semantica data dalle parole chiave che precedono e seguono il link e l’autorevolezza dei profili che lo condividono.
Analizzeremo adesso 5 diverse strategie:
I tasti “mi piace”, “condividi” e “+1 ”
Il solo fatto di aggiungere i tasti Facebook, Twitter e Google Plus alla pagina del vostro prodotto ed alle email pubblicitarie è già un’ottima strategia. In questo modo i vostri stessi clienti, fan e visitatori potranno fare link building per voi a costo zero e anche se probabilmente nessuno dei vostri prodotti riceverà subitomigliaia di “mi piace”, alla lunga questo semplice accorgimento potrà fornirvi una notevole visibilità.

L’unico svantaggio riscontrabile quando si aggiugono tasti di social network ad email pubblicitarie, home pages, minisiti e pagine prodotto, è un possibile rallentamento del caricamento della pagina, in quanto, proprio come il codice analitico, essi verranno caricati successivamente al nucleo del sito. Non dimentichiamo però che uno su quattro possessori di un account su Facebook ha condiviso almeno un prodotto e ben il 35% degli utenti è più propenso all’acquisto dopo aver visto una sfilza di “mi piace”… a voi la scelta.

I vostri account
Condividere i propri prodotti, aste e chi più ne ha più ne metta sui social network preferiti è sicuramente un inizio, ma non basta. I motori di ricerca sono infatti in grado di identificare un link proveniente da un account associato al sito interessato. Perciò è indispensabile costruirsi un seguito, mantenere l’interesse dei propri fan e pubblicare contenuti che valga poi la pena condividere, con tanto di titoli accattivanti. Più facile a dirsi che a farsi, certo, ma sicuramente una sfida costruttiva per gli strateghi dell’azienda.
Un consiglio: assicuratevi sempre che i vostri link condivisi siano circondati da buone parole chiave e hashtag, e includete quante più parole chiave possibili nelle pagine che intendete condividere: anche se dovessero essere respinti dai link shortener, grazie ad esse i motori di ricerca seguiranno i redirect.

Una guida pratica

Ecco una guida pratica sui Motori di Ricerca, Internet e sul Web Marketing e sul posizionamento più in generale… per meglio capire tutto ciò che rigurda la pubblicità online, la realizzazione e la promozione dei siti web e il loro posizionamento sui principali motori di ricerca… Un glossario davvero completo da tenere sempre a portata di mano… e finalmente i Motori di Ricerca non vi saranno più nemici…..
Abbiamo diviso tutti i termini in ordine alfabetico per facilitare la ricerca di parole specifiche, elenco completo è in alto.

Un introduzione all Article Marketing

Come si intuisce forse dal nome, l’Article Marketing consiste nella realizzazione di articoli e contenuti approfonditi sulle tematiche più svariate che vengono poi pubblicati in siti e portali dedicati, con un conseguente (ed auspicabile) effetto domino di diffusione In Internet. Uniche caratteristiche davvero richieste: qualità ed utilità dell articolo.